Ivano Fossati – il volatore

 9,90

Ivano Fossati – il volatore
Andrea Scanzi
Ed. Giunti

Descrizione

Il volatore è il libro definitivo su Ivano Fossati. Il primo nel quale il musicista genovese ha deciso fino in fondo di raccontarsi. L’infanzia nel quartiere povero di Marassi, i primi complessi, il successo casuale con i Delirium. La scoperta di essere un paroliere. La crisi del ’76, i primi successi, voluti e no. Gli anni Ottanta, le continue rivoluzioni sonore, l’approccio al teatro. Le piante del tè, il Portogallo, gli aviatori. Fino ai segreti dell’ultimo disco, L’arcangelo, per la prima volta in testa alle classifiche.

Frutto di tre anni di frequentazioni tra autore e musicista, Il volatore è un libro vero, denso, completo, non celebrativo: molto più di una semplice biografia. Dentro ci sono gli aneddoti sui viaggi russi e americani di Fossati, le sue confidenze private. Il ricordo per chi non c’è più e la voglia appassionata di futuro. Lo sguardo, critico, sul mondo. E l’amore trovato. Ci sono il jazz, il Sudamerica. I pianisti, i Beatles, Giorgio Gaber. E un nonno.

Mai Ivano Fossati si era raccontato così tanto.

Ivano Fossati non abita più a Genova da anni, si è rifugiato nell’entroterra; e quando lo si definisce “uomo di mare”, ci scherza su dicendo che piuttosto è “uomo di riva”. Poi però uno legge le pagine di questo libro e l’idea è giusto quella delle onde, dei grandi spazi acquatici, della navigazione. Un fantastico viaggio tra i flutti di una vita che non si può non dire avventurosa, nonostante tutto. Nonostante Fossati, innanzitutto: che ama tenere il profilo basso, che non si mostra mai smanioso di dire fare andare e ha sempre l’aria di guardare non le cose, complemento oggetto, ma attraverso le cose, complemento di moto per luogo, muovendo in quella sua pacata, assorta maniera alla ricerca di una trasparenza della vita.
Andrea Scarzi è stato bravo a ritrarlo, a raccoglierne le confidenze e soprattutto a cantare la sua stessa canzone. Ogni tanto capita che parole e musica si incontrino come per miracolo, Fossati l’ha spiegato una volta per tutte rievocando quando scrisse Ho visto Nina volare con De Andrè. Qui accade qualcosa di quella specie: segui le larghe volute del racconto e ti sembra di scivolare in una canzone perfetta come Mio fratello che guardi il mondo, come C’è tempoAnime salve, con quel passo lento, con quel profondo respiro. FossatiScanzi parlano, raccontano, suonano a distanza insieme; e, se è vero che i libri non si leggono solo ma si ascoltano, è un bellissimo sentire.
(Riccardo Bertoncelli)

Informazioni aggiuntive

AUTORE

EDITORE

PUBBLICAZIONE

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ivano Fossati – il volatore”